Servizi fotografici per donne incinte a Milano, Como, Varese, Lugano, Lecco, Monza e Brianza. Book donne in maternità , foto con pancione, foto in gravidanza.
Maternità & Gravidanza

Fotografo Gravidanza & Servizio fotografico con trucco.

Dedicato a tutte future bellissime mamme!!!

Mi chiamo Diana, sono fotografa e truccatrice per passione e professione. Amo regalare alle future mamme giornate di coccole fotografiche per sentirsi modella anche con 10 kg in più! Mi piace truccare e pettinare la futura mamma in modo che lei si possa sentire veramente bella ed attraente durante il servizio fotografico ed anche per dare un motivo in più al papà di dire tra qualche anno…“Guarda tesoro che splendida donna era la mamma quando ti aspettava!”. Anche io sono diventata mamma da poco più di 7 mesi e rivivo nelle foto che faccio le stesse emozioni che provavo prima che nascesse il mio bambino. Sò come ci si sente durante la gravidanza e proprio per quello riesco a mettere in evidenza i vostri lati migliori e quello che tutti chiamano ciccia io lo chiamo il “carico d’amore” e riesco perfettamente a nasconderlo quando ritocco le foto 🙂 in modo che a voi rimarranno  soltanto i ricordi bellissimi della vostra pancia. Mi farà un enorme piacere conoscervi ed aver l’opportunità di fotografarvi in un momento così bello e importante della vostra vita. Intanto vi auguro con tutto il cuore tanta salute a voi ed ai vostri futuri dolci nascituri!!!

Vi aspetto sul mio sito web: http://www.dianasava.com/#!the-magic-moments/c1hd9!

Servizi fotografici per donne incinte a Milano, Como, Varese, Lugano, Lecco, Monza e Brianza. Book donne in maternità , foto con pancione, foto in gravidanza.

Standard
Servizi fotografici per donne incinte a Milano, Como, Varese, Lugano, Lecco, Monza e Brianza. Book donne in maternità , foto con pancione, foto in gravidanza.
Maternità & Gravidanza

Book fotografico gravidanza & make up Milano

Massimiliano e Francesca Cappellari, due splendidi genitori, due ragazzi dolcissimi e molto simpatici, che con amore e dolcezza aspettavano la loro piccola principessa di nome Giorgia, natta poi il 29 Agosto 2015. Le parole della neo mamma Francesca ” E stato un amore puro dal primo instante” e ci credo…so anche io cosa vuol dire la nascita del proprio figlio!!! Queste foto esprimano la magia dell’amore e dell’attesa che compariva davanti ai miei occhi e io non facevo altro che fermarla con uno scatto, con una fotografia che rimarrà per sempre.Il loro servizio fotografico è stato un piacevole momento di condivisione e di chiacchiere.

   
 La gioia più grande è stato ricevere questa mail di Fancesca, dopo il servizio fotografico che voglio condivide con voi…

Trovo solo adesso il tempo per scrivere un ringraziamento a Diana…

Io e Massy siamo rimasti senza fiato! 

Il nostro GRANDE amore visto con il tuo GRANDE cuore di mamma, di bella persona solare e sorridente che ti sei dimostrata! 

Sei stata una vera professionista nel tuo lavoro e te lo dice una vera rompiscatole a cui non va mai bene nulla! Chi mi conosce bene sa che non sono mai soddisfatta e invece con te , dopo una ricerca su internet, ho fatto centro!

Con questo servizio fotografico io e mio marito ci siamo fatti un regalo bellissimo e di gran valore che potremo mostrare più avanti a nostra figlia !

GRAZIE di cuore Diana per aver catturato nei tuoi scatti tutta la felicità, l’amore e l’emozione di quel magico momento della dolce attesa di Giorgia!

A presto, Francesca Massimiliano e Giorgia

Standard
Book fotografico Modelle. Professional model photo shooting.

Book Fotografico &; Make Up … in vacanza a Saint Tropez

Un Book fotografico professionale legato ad un elegante ed appropriato Make Up risulta essere elemento indispensabile per presentarsi al meglio ai vari Casting e selezioni delle più rinomate agenzie. Infatti la realizzazione di un Book fotografico e del giusto Make up, presso un professionista del settore, è un ottimo biglietto da visita.

Sarà mia cura dedicarti massima riservatezza, discrezione e competenza in quello che faccio per amore e passione come trucco e fotografia.

Contattami e richiedi il tuo preventivo personalizzato per il tuo Servizio/Book Fotografico Professionale & Make Up magari in una località estiva ed esclusiva come Saint Tropez.

St. Tropez è una location frizzante e divertente amata da Vip in vacanza e non solo. Dal recente “raduno” di fine luglio di Leonardo di Caprio (per la sua fondazione) alle classiche fughe amorose di Kate Moss e soci(e). Impossibile sfuggire alle foto delle star a Saint Tropez. La meta cult della costa azzurra rimane infatti St.Trop, tra Club 55, e opening pop up di boutique perché tutti continuano ad affollare i bagni privatissimi della Nikki Beach (spiaggia pubblica, questa sconosciuta). Da Brigitte Bardot che ha lanciato la moda di questo porticciolo (complici film girati qui e giorni rubati al set per uscire in yacht) passando per ben più recenti Natasha Poly avvistate a piedi nudi ma con chapeline in testa (tesa larga mi raccomando).Nessuno sfugge al fascino di una notte all’Hotel Byblos che sia Cara Delevingne, Selena Gomez o Paris Hilton (lei che qui ha lasciato ricordi non proprio memorabili…) passando anche per il matrimonio del secolo, nel 1971, quello tra Mick Jagger e Bianca proprio tra le strade della cittadina più rivierasca del mondo. Jackie Kennedy preferiva Capri? No problem, qui passavano estati memorabili Romy Schnider e Maria Callas (che optando per St Trop sfuggiva alle possibilità di incrociare Jackie O). Ora invece Saint Tropez è molto più coppia oriented: basti guardare John Legend e signora, Elle Evans e Matt Bellamy (che evita però di fare colazione con la ex suocera Goldie Hawn intenta a comprare cappelli di paglia in spiaggia). E chi sarà quest’estate 2015 a Saint Tropez, sarà anche all’altezza delle aspettative? Lo scorso anno per la meta della Costa Azzurra fu una stagione particolarmente pop (ricordate Cara che vola in cielo con Selena Gomez?) forse solo lei, l’eterna presente oltre a Brigitte Bardot, Charlotte Casiraghi potrà rialzare le sorti snob-chic di St. Tropez.

Nell’attesa magari d’incontrarci proprio a Saint Tropez buone Vacanze a tutti!

http://www.dianasava.com

Standard
Modelli Fotomodelli Indossatori |TOP|Diana Sava Photography, Makeup and Hairstyling
Book fotografico Modelle. Professional model photo shooting.

Preparazione book fotografico per modelle e modelli

Modelli Fotomodelli Indossatori |TOP|

Preparazione book fotografico per modelle e modelli

Foto book modelli, fotomodelli, indossatori, attori. Se cerchi un fotografo che si occupa anche di Make up e Hairstyling per realizzare un book fotografico professionale, affidati con tranquillità alla professionalità di Diana Sava, fotografa che ha maturato un’esperienza unica nel suo genere. Lavora a Milano, Roma, Torino, Napoli, Bologna, Genova, Firenze, Padova e in tutta Italia e nel mondo.

Brevi cenni su come va composto un book

Ecco le regole fondamentali che un book fotografico deve seguire per essere un efficace strumento di promozione e di lavoro. Senza di esse potrebbe risultare solo una raccolta di fotografie senza le lettere maiuscole.

Prima cosa da tenere presente: un book fotografico completo e veramente efficace richiede diversi mesi per essere costruito. Ogni nuovo lavoro che una modella o un modello effettuano fornisce nuove fotografie per il book fotografico, che così man mano diventerà sempre più vario e interessante. Ma anche per un book fotografico nuovo di chi è agli inizi della carriera è importante seguire alcune regole. Vediamole nel dettaglio.

QUANTE FOTO INSERIRE?

Il numero delle foto dipende ovviamente da quanto tempo la modella o il modello lavorano. E’ molto difficile avere molte foto diverse agli inizi della carriera. In ogni caso non si deve scendere mai sotto le 7/8 fotografie. Ma attenzione, meglio poche foto buone che molte scadenti. E’ una regola psicologica: non apparirai mai più bella/o di come appari nella peggiore delle foto del tuo book. Basta quindi una sola foto più scadente delle altre per rovinare la tua immagine agli occhi del possibile cliente. Se quindi una foto non ti appare al livello delle altre, scartala immediatamente.

Se hai la possibilità di utilizzare più foto, invece, una quindicina è un ottimo numero. E’ possibile utilizzarne anche di più ma 15 foto, se varie e ben scelte, sono più che sufficienti per poter dire veramente molto di te come modella o modello.

QUALI FOTO INSERIRE?

E’ assolutamente importante avere al minimo uno, ma sarebbe meglio avere due primi o primissimi piani. E’ indispensabile anche almeno una foto a corpo intero in costume da bagno o intimo. Per le altre foto due cambi di vestiti sono all’inizio sufficienti. Quindi in tutto tra due ritratti, 2 foto in costume e due foto per ogni cambio di vestito, si arriverà al minimo delle 7/8 foto necessarie. Evita comunque di utilizzare più di due/tre foto per cambio di vestito per non rendere il book troppo monotono e noioso.

LA VARIETA’ VINCE

Non c’è alcun dubbio: più un book fotografico è vario, e ritrae cioè la modella o il modello con capi diversi, acconciature diverse, ambientazioni, make-up, pose ed espressioni diverse, più procurerà lavori interessanti. Una modella ad esempio che attraverso il book può dimostrare di apparire come una diciottenne o anche come una ragazza di trent’anni, avrà molte più chances.

Meglio quindi lavorare con un parrucchiere e/o un visagista e cambiare pettinatura e make-up quando possibile.

Sarebbe utile anche lavorare con fotografi diversi, che offrono stili diversi e quindi immagini con appeal diversi. Cambiare e sperimentare assieme al fotografo è essenziale per crescere in questa professione.

Una cosa che alcune modelle fanno, ma solo quelle che lavorano già da tempo, è di suddividere le proprie foto in più book, a seconda dei clienti a cui devono presentarsi. Così se il servizio riguarda dei costumi da bagno, si presenteranno con un book che le ritrae quasi esclusivamente in costume da bagno. In questo modo il cliente percepirà la modella come maggiormente indicata a posare per quel particolare servizio.

DIMENSIONI DELLE FOTO E ALBUM

Il formato migliore delle foto, anche per essere trasportate, è l’A4 (circa 20 x 30 cm). Formati minori sono meno di impatto e rendono meno bene i particolari della modella o del modello, formati più grandi sono difficili da trasportare e anche da maneggiare. E’ poi importante utilizzare un album professionale per la raccolta delle foto, è una cosa che comunica al possibile cliente la serietà e professionalità della modella, preferibilmente a colori neutri o comunque a tinte uniche. Attenzione quindi: non presentarti mai con delle foto “volanti”, sarebbe veramente negativo per la tua immagine professionale.

COME DISPORRE LE FOTO

In realtà di modi ce ne sono più di uno. Uno dei più efficaci dal punto di vista della comunicazione, consiste nel mettere nelle prime due pagine del book fotografico due primi o primissimi piani (ritratti), posizionandoli sulla parte destra, dove cade prima lo sguardo e lasciando la sinistra vuota. Nelle pagine successive si mettono le foto a figura intera (o comunque non primi piani), posizionandole entrami i lati. Per ultima foto si inserisce, sempre solo sulla parte destra, un’altro primo piano.

Se le foto sono di buona qualità, in particolare i primi piani, questa disposizione è di sicuro impatto. In ogni caso è sempre meglio posizionare le foto migliori all’inizio e alla fine del book, dato che sono le parti che lasciano la maggiore impressione su chi lo guarda.

PAGINE DI RIVISTE

Una delle cose che più aumentano il valore del book fotografico è quella di avere come foto delle pagine di rivista (in inglese dette “Tearsheets”), cosa ovviamente solo alla portata dei modelli e delle modelle che lavorano già da un po’, e che quindi hanno già posato per delle riviste.

Per la propria immagine, essere apparsi su una rivista significa essere riconosciuti tra gli addetti ai lavori come un punto in più alla buona riuscita del servizio oltre che dare la sicurezza di poter davvero lavorare “nel mondo reale” e non solo su un set per un book. Questo è uno dei motivi per cui molti modelli e modelle accettano di posare per poco per un servizio che comparirà su una rivista. Il guadagno non è alto, lo è invece il ritorno per la propria immagine.

INFINE

Un book fotografico non è qualcosa che si fa una volta per tutte. E’ qualcosa che cresce e si trasforma nel tempo e che deve essere sempre aggiornato e curato. Cambiano le mode e gli stili e così deve essere per le foto del book fotografico. Solo seguendo i trend della moda nelle proprie foto, si avrà un book che sa di novità e di freschezza, elementi essenziali per ottenere lavori interessanti e significativi per la propria carriera.

Standard
foto festa della mamma
Book fotografico bambini. Baby photographer., Maternità & Gravidanza

Auguri a tutte le mamme del mondo

La festa della mamma è una ricorrenza civile diffusa in tutto il mondo, celebrata in onore della figura di madre, della maternità e dell’influenza sociale delle madri. Un’occasione unica per regalare alle Vs. Mamme una giornata indimenticabile insieme ai propri figli, immortalando attraverso la mia macchina fotografica fantastiche emozioni che ricorderete per sempre.

Ci sono diverse antiche celebrazioni che in qualche maniera possono essere paragonate alla festa della mamma, ma non sono correlate alla celebrazione moderna.

In Italia, la festa della mamma è nata a metà degli anni cinquanta in due diverse occasioni, una legata a motivi di promozione commerciale e l’altra invece a motivi religiosi.

Originariamente la Festa della Mamma era fissa in un giorno specifico. E questo giorno era l’8 maggio. Per facilitare i festeggiamenti e far ricadere la Festa in un giorno festivo, si è poi deciso di rendere la data “mobile” e fissarla la seconda domenica di maggio.

Vi aspetto!!

Diana Sava

Make Up & Photography

Standard
primi passi da modella milano
Book fotografico Modelle. Professional model photo shooting.

I primi passi per diventare modella

Servizio fotografico “Modella per un giorno Milano” ovvero artista di professione in una delle città più esclusive e interessanti per ciascuno dei brand che si affacciano al mondo della moda. Modella per un giorno Milano è un book fotografico per muovere i primi passi nel contesto e affermare le proprie qualità: il capoluogo lombardo è riferimento imprescindibile nonché contesto di rilevanza internazionale e diventa tappa obbligatoria di ogni griffe che si rispetti. Essendo fotografa e make up artist i servizi Modella per un giorno Milano risultano molto richiesti anche da ragazze alle prime esperienze su un set fotografico e che vorrebbero partecipare ad eventi quali sfilate di moda.
Le sfilate primavera/estate e autunno/inverno sono appuntamento preso d’assalto in particolare dai professionisti del settore e, più in generale, dai referenti del contesto dello spettacolo. Al momento dell’esibizione e della presentazione delle collezioni, organizzate con largo anticipo anche grazie ai servizi garantiti dalle agenzie di settore che coadiuvano le case di moda nella definizione delle manifestazioni in calendario, ogni brand si avvale di modelle chiamate a valorizzare ciascuno dei capi di abbigliamento o dei prodotti reclamizzati. A dimostrare l’importanza dello svolgimento del lavoro di modella in una metropoli come Milano, anche il fatto che nella città meneghina – unica in Italia – si celebri la famosissima settimana della moda: nel resto del mondo, viene svolta solo in altre tre città di enorme prestigio quali New York, Londra e Parigi. Abbigliamento, lingerie, accessori, make up e posa fotografica è quello che avviene durante le 3/4 ore del servizio fotografico modella per un giorno Milano, passando attraverso una selezione rigorosa e attentissima dei particolari al fine di individuare gli scatti più emozionati e rappresentativi ad incarnare – prestando volto, corpo e carattere – valori e prodotti di un determinato brand. Cerco di far uscire la Diva che è racchiusa in molte giovani promesse modelle consentendogli di muovere i propri passi nel mondo modella Milano.
E’ comunque necessario il passaggio da agenzie di settore che svolgono la fondamentale funzione di rappresentanza e promozione delle rispettive associate e confluisce nei provini e selezioni condotti in prima persona dai referenti delle stesse case di moda. Per ciascuna aspirante modella e per coloro che hanno già messo in bagaglio le prime esperienze, il passaggio professionale per Milano è un must irrinunciabile: come fosse uno scrigno magico, il capoluogo lombardo nasconde le chiavi del successo professionale di ciascuna modella.

http://www.dianasava.com

Standard
SERVIZI FOTOGRAFICI GRAVIDANZA
Maternità & Gravidanza

Diventare mamma è stata l’esperienza più forte e intensa della mia vita!!!

Ebbene, il 27 febbraio 2015 alle 00.27 è nato il mio piccolo Lawrence!!! Sono passate 4 settimane dal lieto evento, ma ho ancora viva nel cuore l’emozione di quel momento…
Diventare mamma è stata l’esperienza più forte e intensa della mia vita!!!
Ancora adesso, guardando il mio cucciolo, mi commuovo…
E’ così piccolo, indifeso, così incredibilmente stupendo…
Fortunatamente il travaglio e il parto sono andati bene e, malgrado i timori iniziali, non ho sofferto neppure così tanto…
Mio marito è stato meraviglioso, ha condiviso con me ogni momento e non mi ha mai lasciata sola…
E’ un marito splendido e si stà rivelando un papà eccezionale…
Con molte di voi ho condiviso questi lunghi nove mesi…
Sono stati nove mesi di gioie, di emozioni, di cambiamenti, di ansie, di timori, nove mesi in cui dentro ciascuna di noi si è formato ed è cresciuto il tesoro più bello e importante che mai si potrebbe desiderare…
E pensare che adesso quel tesoro è qui, accanto a me, che dorme sereno nella sua culla, sapendo di essere circondato da un immenso amore, è qualcosa di meraviglioso!!!
A tutte voi e ai vostri bimbi auguro tanta gioia e serenità e a chi deve ancora affrontare il passo finale, dico di vivere ogni momento con tranquillità e di pensare che al dolore fisico che proverete in quegli istanti, si alternerà subito dopo un’infinito benessere nel vostro cuore e nella vostra vita…
Un abbraccio a tutte!

Standard
FAI DEI RICORDI DELLA TUA GRAVIDANZA OPERE D’ARTE
Maternità & Gravidanza

SERVIZI FOTOGRAFICI GRAVIDANZA

FAI DEI RICORDI DELLA TUA GRAVIDANZA UN’ OPERE D’ARTE.
BOOK, RITRATTI E NUDO ARTISTICO PER MAMME CON IL PANCIONE

Regala un servizio fotografico, è un’idea originale! Nudo artistico, ritratti
Book fotografico donna incinta – Servizi fotografici gravidanza mamma
Book fotografico incinta, servizi fotografici di donne in gravidanza con il pancione.

“Mi sento come una mongolfiera!!!”
“Guarda che ciccette che mi sono venute”
“Sono davvero una balena…”
“Sembra che abbia mangiato un’anguria intera!!!”

Le ho sentite tutte queste frasi.
In effetti come conciliare il concetto di bellezza, quando il tuo corpo cambia, si trasforma e si gonfia, con un immaginario di bellezza che considera la taglia 42 il massimo accettabile delle forme?
Come conciliare la bellezza della maternità con la bellezza e il fascino dell’essere donna? Il bisogno di sentirsi belle, desiderabili e non di accettare i cambiamenti ma di goderne, divertirsi e sentirsi splendide anche, e soprattutto, col pancione è sicuramente un desiderio di tutte le future mamme.
Ecco allora il mettersi in gioco davanti alla fotocamera, con foto che non nascondano ma che esibiscano, con delicatezza curve e nuove armonie del corpo.
Sfrontate, divertite, auto ironiche, timide o esuberanti.
Uno scatto per riappropriarsi della propria bellezza attraverso l’occhio di una fotocamera al femminile.
Una giornata per sentirsi modella anche con 10 kg in più! Una giornata di “coccole”. Una giornata per far sussultare il cuore di mariti e compagni.

Per raccontare la delicatezza di quel momento in un modo diverso… per poter dire tra un qualche anno “Guarda tesoro che splendida donna era la mamma quando ti aspettava!”

Standard
Book fotografico Modelle. Professional model photo shooting.

Buon 8 Marzo a tutte le Donne

Donna, women, femme, mulier, frau, mujer, femeie, женщина … una parola per identificare mille volti e un solo cuore bellissimo, un uragano intrappolato in un corpo sensibile. Non serve una ricorrenza. Una vera Donna si sente donna a prescindere. Comunque sia, Buon 8 Marzo a tutte.

Perché c’è la Giornata Internazionale della donna
Quando è stata istituita la Festa della Donna? E perché il suo simbolo è la mimosa? Una breve guida per sapere tutto di questa importante giornata

Come ogni anno anche nel 2015, l’8 marzo si celebra la Giornata Internazionale della Donna, che in Italia molti conoscono come la Festa della donna.

In molti credono che questa ricorrenza nasca in memoria di alcune operaie morte nel rogo del 1908 della Cotton, una fabbrica di New York. Non è vero. La Giornata Internazionale della Donna è infatti nata un anno più tardi, nel 1909 (sempre negli Usa), per merito del Partito Socialista americano che, il 28 febbraio, diede vita a una manifestazione per il diritto di voto delle donne.

Successivamente, tra il novembre 1908 e il febbraio 1909, migliaia di operaie di New York scioperarono per settimane: chiedevano un aumento del salario e un miglioramento delle condizioni di lavoro. E così, nel 1910 l’VIII Congresso dell’Internazionale socialista, decise di istituire una giornata dedicata alle donne.

Ma la data che cambiò il corso di questa storia fu il 25 marzo del 1911 quando nella fabbrica Triangle di New York si sviluppò un incendio e 146 lavoratori (soprattutto donne) morirono.

La data dell’8 marzo entrò per la prima volta nella storia della Festa della Donna qualche anno più tardi, nel 1917: un gruppo di donne di San Pietroburgo scesero in piazza per chiedere la fine della guerra; le delegate della Seconda conferenza internazionale delle donne comuniste a Mosca scelsero l’8 marzo come data in cui istituire la Giornata Internazionale dell’Operaia.

In Italia si iniziò a festeggiare la Giornata della Donna nel 1922. Il simbolo, come noto, è la mimosa. Perché? Semplice: è uno dei pochi fiori che fiorisce a marzo.

http://www.dianasava.com

Standard
Servizio foto gravidanza Milano
Maternità & Gravidanza

La prima foto di una pancia, gravidanza Milano

Tra le altre cose, fotografo le pance.

I servizi Gravidanza sono senz’ altro tra i miei preferiti.
E’ veramente un’emozione sempre diversa e forte, incontrare una donna che sta per diventare madre, che sta affrontando uno dei periodi più ricchi ed emozionanti della sua vita, ed accompagnarla, a mio modo, verso questo traguardo.
Non tutte le donne vivono il rapporto con la propria pancia nello stesso modo. C’è tenerezza, orgoglio, ma anche timidezza, pudore, ci si sente bellissime o grassissime, o tutte e due, è veramente un groviglio di sentimenti contrastanti.
Ma dove nasce l’idea di fotografarsi con il pancione? Chi è stata la prima a farsi riprendere così?

Nel 1991 una Demi Moore all’apice del suo successo ed incinta di sette mesi, sta posando per un ritratto di fronte alla leggendaria fotografa Annie Leibovitz.
Vanity Fair commissionò la copertina assicurandosi di riprendere Demi Moore in modo da nascondere la gravidanza.
Annie, durante lo shooting, capovolge la situazione e chiede a Demi di togliersi i vestiti.
Decisero insieme che la pancia sarebbe stata la protagonista della copertina del noto magazine.

Quando la fotografia fu stampata sulla copertina della rivista Vanity Fair , provocò ogni sorta di reazione contrastante, dalla ammirazione, all’oltraggio, allo shock.
Eppure quell’immagine continua ad essere una delle fotografie più famose degli ultimi due decenni .
Dopo più di vent’anni Annie Leibovitz pare abbia ammesso che, nonostante la fama, non la ritenga tra le sue foto migliori.
Tant’è che questa posa rimane tra le più replicate e considerata uno standard all’interno di un portfolio di foto di gravidanza.
Rimane inoltre, a mio avviso, una foto di grande eleganza in grado di trasmettere un forte messaggio di sensualità, forza e coraggio.

Standard